Porte in laccato

Per una scelta di stile e votata all’eccellenza, Finmaster propone la sua linea di porte in laccato. In linea col design, in linea con i tempi. Questa collezione mostra tutta l’energia e l’essenzialità dello stile moderno con i suoi tratti originali ed estremamente attuali. Senza tralasciare raffinatezza e gusto, questo prodotto incontra felicemente la tendenza delle essenze morbide e delle linee stilizzate. Porta tamburata, incisa e laccata in finitura opaca.

Domande frequenti

Finmaster aderisce all’ecobonus 2021/22 ed assicura ai propri clienti uno sconto immediato del 50% sull’acquisto di infissi. Per tutti i clienti che acquisteranno gli infissi e le porte (importo minimo 5000 €), Finmaster regalerà una porta blindata standard ad 1 anta.

Sconto immediato in fattura del 50%

Bonus infissi 2022, come ottenerlo
Il bonus infissi può essere richiesto a partire da altri tre bonus: il bonus ristrutturazione, l’Ecobonus e il Superbonus 110%. Ecco, brevemente, come funzionano le detrazioni per ognuno di loro:

  • bonus ristrutturazione – è prevista una detrazione fiscale del 50% sul totale delle spese sostenute, per un importo massimo di 96 mila euro. La detrazione viene rateizzata in 10 quote annuali, di pari importo. Tra gli interventi approvati, anche la sostituzione di finestre, portefinestre, serramenti e tapparelle, purché i nuovi infissi presentino una diversa tipologia di materiale, di dimensioni o di struttura rispetto a quelli già precedentemente installati nell’immobile;
  • Ecobonus – anche in questo caso si parla di detrazione del 50% del totale delle spese, fino a un massimo di 60 mila euro. In alternativa può essere applicato uno sconto in fattura, oppure la cessione del credito d’imposta. Gli interventi ‘accettati’ per quel che riguarda gli infissi sono, tra gli altri, la coibentazione o la sostituzione dei cassonetti e l’acquisto di tapparelle;
  • Superbonus 110%: concesso con sconto in fattura, cessione del credito d’imposta o tramite detrazione fiscale pari al 110% sulle spese effettuate (in 5 rate). Per far rientrare gli infissi è necessario un intervento trainante, come ad esempio: cappotto termico, isolamento termico del tetto, sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale caratterizzato da caldaie già esistenti, interventi per migliorare il rischio sismico.

Scopri tutte le tipologie porte in laccato